Cerca

Castagnaccio Tradizionale Toscano

Indice Articolo

Ultimi articoli pubblicati

Saluti alla mia piccola Castagna

Ingredienti:

– 300 gr Farina di Castagne
– 1 tazza Latte
– 2 cucchiai Olio e.v.o.
– 1 cucchiaio Zucchero semolato
– scorza di 1 Arancia grattugiata
– 1 manciata Pinoli
– alcuni gherigli di Noce spezzati
– 1 manciata Uva passa
– 1 pizzico Sale
– 2 cucchiai Burro

castagnaccio.jpg

Procedimento

Far rinvenire l’uvetta in acqua tiepida.
Setacciare e versare ina una terrina la farina di castagne, il sale, lo zucchero, un cucchiaino d’olio e , a poco a poco, il latte.
Sempre rigirando con un cucchiaio di legno, unire anche l’acqua in modo da ottenere una pastella fluida e liscia.
Aggiungere l’uva passa, la scorza dell’arancia, i pinoli e le noci sminuzzate.
Amalgamare bene tutti gli ingredienti mescolando con cura.
Imburrare un teglia rotonda a bordi bassi e versarvi il composto.
Bagnare la superficie con un goccio d’olio e cospargerla con qualche fiocchetto di burro.
Passare il castagnaccio in forno molto caldo e cuocerlo per 1 ora circa a 200°, fino a che alla superficie si sarà formata una spessa crosta di colore bruno scuro.

Varianti

Anziché gli elementi dolci (canditi, uvetta e noci) si può usare un impasto senza aggiunte e cospargere il castagnaccio con delle foglie di rosmarino prima di metterlo in forno.

castagnaccio2.jpg

Curiosità

Il castagnaccio fu la specialità di improvvisati cuochi toscani che, verso la fine dell’ 800, partirono a migliaia dalle loro terre per conquistare prima con le teglie di castagnaccio vendute davanti alle scuole, poi con la zuppa ribollita, i fagioli al fiasco, le bistecche preparate nelle fiaschetterie, le città italiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 − due =