3 Sul Blog

Piogge di metano su Titano, il satellite naturale più grande di Saturno

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Piove del metano su Titano, il satellite naturale più grande di Saturno Titano è l’unico satellite ad avere un’atmosfera densa, causa che in passato ha impedito a molti scienziati di studiare la sua superficie direttamente dalla terra. Grazie alla missione Cassini-Huygens, i scienziati stanno studiando la sua superficie a distanza ravvicinata, ed il lander Huygens è riuscito ad atterrare con successo sul suolo titaniano.

Su Titano è ormai primavera e le telecamere a infrarossi poste sulla navicella spaziale Cassini hanno rilevato segni di precipitazioni su vasti campi di dune vicino all’equatore. Invece di acqua, i cicli di precipitazioni su Titano coinvolgono idrocarburi come metano ed etano, formando migliaia di laghi attorno ai poli. Infatti, gli scienziati stimano che Titano possiede centinaia di volte più idrocarburi liquidi di tutte le riserve di petrolio e gas conosciute sulla Terra.

Nell’immagine qua sotto potete vedere una enorme freccia bianca, la quale rappresenta la tempesta presente in tutta la regione equatoriale. Grazie ai dati della sonda Cassini, gli scienziati hanno confrontato le immagini delle dune di Titano tra agosto 2009 e gennaio 2011e hanno scoperto che il terreno era più scuro poiché era bagnato.

Piove del metano su Titano, il satellite naturale più grande di Saturno

Titano riscuote molto interesse da parte di molti astronomi e biologi, in quanto le nubi di metano e i laghi di idrocarburi rappresentano «un grande esempio di chimica prebiotica», simile all’atmosfera iniziale sulla Terra, ha affermato la dott.ssa. Turtle, geologa planetaria presso l’università Johns Hopkins di Balitmora.

Via wsj

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Never miss any important news. Subscribe to our newsletter.

Notizie Correlate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro + 13 =