Cerca

Troppi Omega-3 aumentano il rischio di tumore alla prostata

Indice Articolo

Ultimi articoli pubblicati

Troppi Omega-3 aumentano il rischio di tumore alla prostata

Troppi Omega-3 aumentano il rischio di tumore alla prostataUno sconcertante studio sugli effetti degli acidi grassi Omega-3, abbondanti naturalmente in pesci grassi come il salmone, indica che se presenti in maniera importante nel nostro organismo, aumenterebbero in modo significativo l’incidenza del tumore alla prostata di ben il 71%. Un dato che lascia senza parole, in quanto da tempo gli effetti benefici che i grassi Omega-3 hanno sui trigliceridi del nostro organismo, li avevano incoronati come forti alleati contro il colesterolo e in grado di aiutare il cuore a rimanere sano.

[polldaddy poll=7253449]

Lo studio realizzato da un team di scienziati e ricercatori statunitensi del Fred Hutchinson Cancer Research Center di Seattle, capitanati dal dottor Alan Kristal, ha dato tuttavia risultati inattesi, in quanto su due gruppi di pazienti con livelli di Omega-3 ben distinti, quelli con percentuali più alte di grassi acidi nel sangue, avrebbero avuto un incremento del rischio di cancro alla prostata di oltre il 70%. Anche se la connessione non è stata approfondita, tuttavia il monito sembrerebbe quello di evitare un’eccessiva assunzione di grassi Omega-3 – in particolare non abusare degli integratori alimentari – e limitare il consumo di pesce grasso.

Foto Jérôme Decq

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti + 15 =